OPERA N° 32

LA VITA

La vita è come il cubo di Rubik ,o  perlomeno a me piace immaginarla così, pensare al percorso che ognuno compie come al cubo di Rubik .  . Il problema del cubo è molto vicino ai problemi della vita . Tutta la nostra vita è un risolvere rompicapi . Mi ritorna spesso in mente il cubo ,ogni volta che mi metto e cerco di venire a capo di qualche questione della vita . Siamo semplicemente dei cubi di Rubik viventi incasinati e scomposti  e senza soluzione. Nella vita spesso ci capita di trovarci in difficoltà e sentirci confusi . Il disordine che proviamo è paragonabile a quello del cubo e a volte non è facile trovare una  soluzione ci sembra tutto incasinato senza via d'uscita .Ma andiamo a piccoli passi cominciamo con un solo colore ,teniamo conto anche degli angoli sono importanti . L'angolazione con cui guardiamo il mondo influenza decisamente le nostre giornate. La vita è un gioco che occorre prendere in mano . L' importante per una vita serena , è riuscire a trovarci nel nostro cubo , osservare la nostra vita e valutare quanto i nostri colori siano sereni e quanti scomposti , avere il coraggio di cambiarli , tentare di giocare. A tutti piacerebbe finirlo ma credere  sia una cosa impossibile scoraggia la maggiore parte delle persone ad eseguire tutte le azioni necessarie. Le uniche cose che contano sono :tanta pazienza ,motivazione ,determinazione e concentrazione qualità che permettono alle persone di raggiunge i risultati desiderabili nella loro vita . Un consiglio a tutti quelli che risolvono il cubo scrivetelo anche nei vostri curriculum farà capire subito le vostre capacità . Il binomio cromatico concettuale del cubo di Rubik ci consente di comprendere più semplicemente la simultaneità dei fattori e delle variabili che insistono nella vita di ognuno di noi .Ogni persona rappresenta un mondo che si divide in tanti altri . La mia opera vuole interpretare l' unicità, ognuno è l'essenza di se stesso. Ogni giorno la vita ci impone di reagire con delle azioni da cui scaturiscono fattori caratterizatori  come la fortuna ,il potere , il fascino, l'intelligenza, la furbizia che ci rendono unici al mondo. Nella mia opera i cubi  sono rappresentati con tasselli irregolari come i tasselli nostri che non riusciamo a smussare e quindi ci impediscono di riprestinare tutte le sei facce. Scusatemi il sermone ....  fatto da me che sono un gran casino,  che sono tante pareti piene di colori in continuo cambiamento, che le cose che voglio e non voglio sono spesso la stessa cosa . Ho provato qualche volta a risolvere il cubo , ma sono riuscito nell' impresa di confondere anche l' unico lato uniformato....... Ma se ci penso bene in tutto questo caos e disordine non ci sto neanche male !!!!